Medjugorje, 2 Agosto 2015

801912447_1efa91fda9a

 

” Cari figli,

io, come Madre che ama i suoi figli,

vedo quanto è difficile il tempo che state vivendo.

Vedo la vostra sofferenza, ma voi dovete sapere che non siete soli: mio Figlio è con voi!

Egli è dovunque, è invisibile, ma potete vederlo se lo vivete.

Egli è la luce che vi illumina l’anima e dà pace.

Lui è la Chiesa, che dovete amare, e pregare e lottare sempre per essa:

non però solamente a parole, ma con opere d’amore.

Figli miei, fate in modo che tutti conoscano mio Figlio,

fate in modo che sia amato, perché la verità è nel mio Figlio, nato da Dio, Figlio di Dio.

Non perdete tempo pensando troppo; vi allontanereste dalla verità.

Accogliete la sua Parola con cuore semplice e vivetela.

Se vivete la sua Parola, pregherete.

Se vivete la sua Parola, amerete con amore misericordioso, vi amerete gli uni gli altri.

Quanto più amerete, tanto più sarete lontani dalla morte.

Per coloro che vivranno la Parola di mio Figlio e ameranno, la morte sarà vita.

Vi ringrazio!

Pregate per poter vedere mio Figlio nei vostri pastori.

Pregate per poterlo abbracciare in loro “

Medjugorje, 25 Luglio 2015

801912447_1efa91fda9a

 

” Cari figli!

Anche oggi con gioia sono con voi

e vi invito tutti, figlioli,

pregate, pregate, pregate

perché possiate comprendere l’ amore che ho per voi.

Il mio amore è più forte del male

perciò, figlioli, avvicinatevi a Dio

perché possiate sentire la mia gioia in Dio.

Senza Dio, figlioli,

non avete ne futuro, ne speranza, ne salvezza,

perciò lasciate il male e scegliete il bene.

Io sono con voi e con voi intercedo presso Dio

per i tutti vostri bisogni.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata. “

 

Medjugorje, 2 Luglio 2015

801912447_1efa91fda9a

Cari figli, vi invito a diffondere la fede in mio Figlio, la vostra fede.

Voi, miei figli, illuminati dallo Spirito Santo, miei apostoli,

trasmettetela agli altri, a coloro che non credono, non sanno e non vogliono sapere.

Perciò voi dovete pregare molto per il dono dell’amore,

perché l’amore è un tratto distintivo della vera fede e voi sarete apostoli del mio amore.

L’amore ravviva sempre nuovamente il dolore e la gioia dell’Eucaristia,

ravviva il dolore della Passione di mio Figlio,

che vi ha mostrato cosa vuol dire amare senza misura;

ravviva la gioia del fatto che vi ha lasciato il suo Corpo ed il suo Sangue

per nutrirvi di sé ed essere così una cosa sola con voi.

Guardandovi con tenerezza provo un amore senza misura,

che mi rafforza nel mio desiderio di condurvi ad una fede salda.

Una fede salda vi darà gioia e allegrezza sulla terra e, alla fine, l’incontro con mio Figlio.

Questo è il suo desiderio.

Perciò vivete lui, vivete l’amore, vivete la luce che sempre vi illumina nell’Eucaristia.

Vi prego di pregare molto per i vostri pastori,

di pregare per avere quanto più amore possibile per loro,

perché mio Figlio ve li ha dati affinché vi nutrano col suo Corpo e vi insegnino l’amore.

Perciò amateli anche voi!

Ma, figli miei, ricordate: l’amore significa sopportare e dare e mai, mai giudicare.

Vi ringrazio. “

Medjugorje, 25 Giugno 2015 – 34° Anniversario dall’inizio delle apparizioni

801912447_1efa91fda9a

 

Cari figli!

Anche oggi l’Altissimo mi dona la grazia

di potervi amare ed invitare alla conversione.

Figlioli, Dio sia il vostro domani,

non guerra ed inquietudine, non tristezza

ma gioia e pace devono regnare nei cuori di tutti gli uomini

e senza Dio non troverete mai la pace.

Perciò, figlioli, ritornate a Dio e alla preghiera

perché il vostro cuore canti con gioia.

Io sono con voi e vi amo con immenso amore.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata. “

Medjugorje, 2 Giugno 2015

801912447_1efa91fda9a
” Cari figli desidero operare attraverso di voi,
miei figli, miei apostoli,
per radunare alla fine tutti i miei figli
là dove tutto è pronto per la vostra felicità.
Prego per voi, perché possiate convertire con le opere,
perché è giunto il tempo delle opere di Verità, di mio Figlio.
Il mio amore opererà in voi, mi servirò di voi.
Abbiate fiducia in me perché tutto quello che desidero,
lo desidero per il vostro bene, il bene eterno creato dal Padre Celeste.
Voi, figli miei, apostoli miei, vivete la vita terrena in comunione coi miei figli
che non hanno conosciuto l’amore di mio Figlio, che non mi chiamano “Madre”,
ma non abbiate paura di testimoniare la Verità.
Se voi non temete e testimoniate con coraggio,
la Verità trionferà miracolosamente.
Ma ricordate: la forza è nell’amore.
Figli miei, l’amore è pentimento, perdono, preghiera, sacrificio e misericordia.
Se saprete amare, convertirete con le opere,
consentirete alla luce di mio Figlio di penetrare nelle anime.
Vi ringrazio!
Pregate per i vostri pastori:
essi appartengono a mio Figlio, Lui li ha chiamati.
Pregate affinché abbiano sempre la forza e il coraggio
di risplendere della luce di mio Figlio.”

Medjugorje, 25 Maggio 2015

801912447_1efa91fda9a

” Cari figli!

Anche oggi sono con voi e con gioia vi invito tutti:

pregate e credete nella forza della preghiera.

Aprite i vostri cuori, figlioli,

affinché Dio vi colmi con il suo amore

e voi sarete gioia per gli altri.

La vostra testimonianza sarà forte

e tutto ciò che fate sarà intrecciato della tenerezza di Dio. 
Io sono con voi

e prego per voi e per la vostra conversione

fino a quando non metterete Dio al primo posto.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata “.

Medjugorje, 2 Maggio 2015

801912447_1efa91fda9a

 

” Cari figli, aprite i vostri cuori e provate a sentire quanto vi amo

e quanto desidero che amiate mio Figlio.

Desidero che Lo conosciate di più perché è impossibile conoscerlo e non amarLo,

perché Lui è l’amore.

Figli miei, io vi conosco: conosco i vostri dolori e le vostre sofferenze perché le ho vissute.

Gioisco con voi nelle vostre gioie. Piango con voi nei vostri dolori. Non vi abbandonerò mai.

Vi parlerò sempre con mitezza materna e, come madre, ho bisogno dei vostri cuori aperti,

affinché con la sapienza e la semplicità diffondiate l’amore di mio Figlio.

Ho bisogno di voi aperti e sensibili verso il bene e la misericordia.

Ho bisogno della vostra unione con mio Figlio, perché desidero che siate felici

e Lo aiutiate a portare la felicità a tutti i miei figli.

Apostoli miei, ho bisogno di voi, affinché mostriate a tutti la verità divina,

affinché il mio cuore, che ha sofferto e soffre anche oggi immensamente,

possa nell’amore trionfare. Pregate per la santità dei vostri pastori,

affinché nel nome di mio Figlio, possano operare miracoli, perché la santità opera miracoli.

Vi ringrazio. “

Misericordiae Vultus

DivinaMisericordiaRA_15_09

 

Siano lodati Gesù e Maria!

 

10 anni fa’ tornava alla Casa del Padre Giovanni Paolo II.

Erano i Vespri della Domenica della Divina Misericordia: chiaro segno voluto da Dio per mettere il sigillo sul pontificato di questo Santo, tutto consacrato alla diffusione del culto alla Divina Misericordia, per mezzo di Maria Santissima.

E proprio in occasione della Festa della Divina Misericordia Sua Santità Benedetto XVI volle elevarlo all’onore degli Altari, Canonizzandolo.

Come ogni anno, la nostra parrocchia si è radunata in Festa, davanti a Gesù Eucaristia, per lodare con Gioia la Sua Misericordia: nel pomeriggio di Domenica 12 Aprile eravamo riuniti in preghiera: con una motivazione in più!

Ai primi Vespri della Divina Misericordia, questa volta è stato Papa Francesco a volerci fare un grande dono: la bolla di indizione ” Misericordiae Vultus “, che segna l’annuncio ufficiale dell’Anno Santo straordinario della Misericordia.

Inizierà l’8 dicembre 2015 e si concluderà in occasione della Solennità di Cristo Re, il 20 novembre 2016.

Un anno per contemplare le meraviglie della Misericordia del Padre.

Sostenuti dalla preghiera dei santi, in particolare di Santa Faustina Kowalska:

La nostra preghiera si estenda anche ai tanti Santi e Beati che hanno fatto della misericordia la loro missione di vita. In particolare il pensiero è rivolto alla grande apostola della misericordia, santa Faustina Kowalska. Lei, che fu chiamata ad entrare nelle profondità della divina misericordia, interceda per noi e ci ottenga di vivere e camminare sempre nel perdono di Dio e nell’incrollabile fiducia nel suo amore.

( Papa Francesco, Misericordiae Vultus §24 )

 

Ave Maria!

 

Federico e Barbara