Medjugorje, 25 Settembre 2017

 

“Cari figli!

Oggi vi invito ad essere generosi nella rinuncia,

nel digiuno e nella preghiera per tutti coloro che sono nella prova,

e sono vostri fratelli e sorelle.

In modo particolare vi chiedo di pregare per i sacerdoti

e tutti i consacrati affinché con più ardore amino Gesù,

affinché lo Spirito Santo riempia i loro cuori con la gioia,

affinché testimonino il Cielo e i misteri celesti.

Molte anime sono nel peccato

perché non ci sono coloro che si sacrificano

e pregano per la loro conversione.

Io sono con voi e prego per voi

perché i vostri cuori siano riempiti di gioia.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Medjugorje, 2 Settembre 2017

” Cari figli

chi potrebbe parlarvi meglio di me dell’amore e del dolore di mio Figlio?

Ho vissuto con lui, ho patito con lui.

Vivendo la vita terrena, ho provato il dolore, perché ero una madre.

Mio Figlio amava i progetti e le opere del Padre Celeste, il vero Dio;

e, come mi diceva, era venuto per redimervi.

Io nascondevo il mio dolore per mezzo dell’amore.

Invece voi, figli miei, voi avete diverse domande:

non comprendete il dolore, non comprendete che, per mezzo dell’amore di Dio,

dovete accettare il dolore e sopportarlo.

Ogni essere umano, in maggior o minor misura, ne farà esperienza.

Ma, con la pace nell’anima e in stato di grazia, una speranza esiste:

è mio Figlio, Dio generato da Dio.

Le sue parole sono il seme della vita eterna:

seminate nelle anime buone, esse portano diversi frutti.

Mio Figlio ha portato il dolore perché ha preso su di sé i vostri peccati.

Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, voi che soffrite:

sappiate che i vostri dolori diverranno luce e gloria.

Figli miei, mentre patite un dolore, mentre soffrite, il Cielo entra in voi,

e voi date a tutti attorno a voi un po’ di Cielo e molta speranza.

Vi ringrazio. “

Medjugorje, 25 Agosto 2017

“Cari figli!

Oggi vi invito ad essere uomini di preghiera.

Pregate fino a quando la preghiera diventi per voi

gioia e incontro con l’Altissimo.

Lui trasformerà il vostro cuore

e voi diventerete uomini d’amore e di pace.

Figlioli, non dimenticate che satana è forte

e vuole distogliervi dalla preghiera.

Voi, non dimenticate che la preghiera

è la chiave segreta dell’incontro con Dio.

Per questo sono con voi, per guidarvi.

Non desistete dalla preghiera.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

Medjugorje, 2 Agosto 2017

” Cari figli

per volontà del Padre Celeste, come Madre di Colui che vi ama,

sono qui con voi per aiutarvi a conoscerlo, a seguirlo.

Mio Figlio vi ha lasciato le impronte dei suoi passi, perché vi fosse più facile seguirlo.

Non temete, non siate insicuri.

Io sono con voi!

Non fatevi scoraggiare, perché sono necessari molta preghiera e sacrificio

per quelli che non pregano, non amano e non conoscono mio Figlio.

Aiutateli vedendo in loro dei vostri fratelli.

Apostoli del mio amore, prestate ascolto alla mia voce in voi, sentite il mio materno amore.

Perciò pregate: pregate operando, pregate donando.

Pregate con amore, pregate con le opere e con i pensieri, nel nome di mio Figlio.

Quanto più amore darete, tanto più ne riceverete.

L’amore scaturito dall’Amore illumina il mondo.

La redenzione è amore, e l’amore non ha fine.

Quando mio Figlio verrà di nuovo sulla terra, cercherà l’amore nei vostri cuori.

Figli miei, lui ha fatto per voi molte opere d’amore.

Io vi insegno a vederle, a comprenderle e a rendergli grazie

amandolo e perdonando sempre di nuovo il prossimo.

Perché amare mio Figlio vuol dire perdonare.

Non si ama mio Figlio, se non si riesce a perdonare il prossimo,

se non si riesce a cercare di capire il prossimo, se lo si giudica.

Figli miei, a cosa vi serve la preghiera,

se non amate e non perdonate?

Vi ringrazio! “

Medjugorje, 25 Luglio 2017

” Cari figli!

Siate preghiera e riflesso dell’amore di Dio

per tutti coloro che sono lontani da Dio

e dai comandamenti di Dio.

Figlioli, siate fedeli e decisi nella conversione

e lavorate su voi stessi

affinché la santità della vita sia per voi veritiera.

Esortatevi al bene attraverso la preghiera

affinché la vostra vita sulla terra sia più piacevole.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata. “

Medjugorje, 2 Luglio 2017

” Cari figli

grazie perché rispondete alle mie chiamate

e perché vi radunate qui attorno a me, la vostra Madre Celeste.

So che pensate a me con amore e speranza.

Anch’io provo amore verso tutti voi,

come ne prova anche il mio dilettissimo Figlio che,

nel suo amore misericordioso, mi invia a voi sempre di nuovo.

Lui, che era uomo ed è Dio, uno e trino;

lui, che ha sofferto a causa vostra sia nel corpo che nell’anima.

Lui che si è fatto Pane per nutrire le vostre anime e così le salva.

Figli miei, vi insegno come essere degni del suo amore,

a rivolgere i vostri pensieri a lui, a vivere mio Figlio.

Apostoli del mio amore, vi circondo col mio manto

perché, come Madre, desidero proteggervi.

Vi prego: pregate per il mondo intero.

Il mio Cuore soffre.

I peccati si moltiplicano, sono troppo numerosi.

Ma con l’aiuto di voi

— che siete umili, modesti, ricolmi d’amore, nascosti e santi —

il mio Cuore trionferà.

Amate mio Figlio al di sopra di tutto ed il mondo intero per mezzo di lui.

Non dovete mai dimenticare che ogni vostro fratello

porta in sé qualcosa di prezioso: l’anima.

Perciò, figli miei, amate tutti coloro che non conoscono mio Figlio

affinché, per mezzo della preghiera

e dell’amore che viene dalla preghiera, diventino migliori;

affinché la bontà possa trionfare in loro,

affinché le loro anime si salvino ed abbiano la vita eterna.

Apostoli miei, figli miei, mio Figlio vi ha detto di amarvi gli uni gli altri.

Ciò sia scritto nei vostri cuori e, con la preghiera,

cercate di vivere questo amore. Vi ringrazio! “

Medjugorje, 25 Giugno 2017

“Cari figli!

Oggi desidero ringraziarvi per la vostra perseveranza

ed invitarvi ad aprirvi alla preghiera profonda.

Figlioli, la preghiera è il cuore della fede

ed è speranza nella vita eterna.

Perciò pregate col cuore

fino a che il vostro cuore canti con gratitudine

a Dio Creatore che vi ha dato la vita.

Figlioli, io sono con voi

e vi porto la mia benedizione materna della pace.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”