Omaggio alla Patrona del Municipio di Massa Lombarda

Massa Lombarda, 8 dicembre 2017

Come da alcuni anni, dopo la Santa Messa dell’Immacolata, ci si è portati davanti al Municipio per donare dei fiori all’immagine della Madonna posta sulla sua facciata dai nostri avi nel 1857 proclamandola “Patrona del Municipio”. Ad attendere la processione dei fedeli, il Sindaco e alcuni rappresentanti della Giunta comunale. Dopo una preghiera alcuni dipendenti comunali sono saliti con un automezzo fino alla Madonna dove hanno posto i fiori.

La processione verso la piazza
La consegna dei fiori da Don pietro al dipendente comunale
Tutti con il naso all’insù per vedere la posa dei fiori
La collazione dei fiori ai piedi della Madonna
La preghiera di Don Pietro

Anno Pastorale 2017-2018 – Immacolata Concezione – Benedizione dei nuovi entrati nell’Azione Cattolica e nell’AGESCI

Massa Lombarda, 8 dicembre 2017

“Nella solennità dell’Immacolata concezione della Beata Vergine Maria, in tempo di Avvento, la Chiesa medita l’Annunciazione. Questo testo è un meraviglioso paradigma di ogni visita del Signore. Anzitutto l’angelo è “mandato da Dio”. La vita nuova non può partire da noi, la salvezza si accoglie. (…) Qual’è la risposta di Maria? “Avvenga per me secondo la tua parola”. (…)In greco quell'”avvenga” indica desiderio, auspicio. (…) Chi inizia a capire il Signore, non vede l’ora che venga.”

tratto da Famiglia Cristiana n° 49

Alcuni momenti della celebrazione Eucaristica:

L’Omelia di Don Pietro
L’incensazione delle offerte sull’altare
Il coro San Paolo anima la liturgia Eucaristica
La preghiera finale prima della Benedizione

La tradizionale giornata dell’impegno inizia con la presentazione dei nuovi entrati nei gruppi giovanili della nostra Parrocchia, Azione Cattolica dei Ragazzi e AGESCI.

I lupetti con le loro uniformi
I ragazzi dell’ACR prima della loro presentazione
La benedizione delle uniformi scout
La benedizione delle magliette dell’ACR
La preghiera del Padre Nostro

Anno Pastorale 2017-2018 – I Avvento anno B – Vestizione nuovi chierichetti

Massa Lombarda, 3 dicembre 2017

“Attenzione e attesa sono le due parole dell’Avvento che inizia. Sono due parole imparentate, che significano “tendere verso” qualcosa o qualcuno, vivere per un traguardo. Ma sono due parole in crisi. Quando Gesù nel Vangelo dice: “Fate attenzione”, invita proprio a questo atteggiamento di tensione verso una meta, invita a puntare avanti.  (…) La seconda parola, “attesa”, è ugualmente difficile da vivere. La nostra civiltà è stata definita l’epoca del “tutto e subito”, del'”immediatamente”, del risultato senza impegno. L’Avvento è un occasione per riscoprire la bellezza del percorso, prima del traguardo, l’importanza dell’impegno, prima del risultato, la gioia del cammino, prima di arrivare alla meta.”

di Don Walter Grillini tratto da Il nuovo Diario Messaggero

Durante le domeniche di Avvento compiremo il rito del lucernario, ossia ad accendere le quattro candele – una per ogni settimana – che formano la corona dell’Avvento. La corona è posta nei pressi dell’altare.  La corona «è il segno dell’attesa del ritorno di Cristo; i rami verdi richiamano la speranza e la vita che non finisce». Inoltre il progressivo accendersi delle quattro candele, «dedicate a quattro figure tipiche dell’attesa messianica (i profeti, Betlemme, i pastori, gli angeli), è memoria delle varie tappe della storia della salvezza».

  1. La prima candela è detta “del Profeta”, poiché ricorda le profezie sulla venuta del Messia.
  2. La seconda candela è detta “di Betlemme”, per ricordare la città in cui è nato il Messia.
  3. La terza candela è detta “dei pastori”, i primi che videro ed adorarono il Messia. Poiché nella terza domenica d’Avvento la Liturgia permette al sacerdote di utilizzare i paramenti rosa al posto di quelli viola tale candela può avere un colore diverso dalle altre tre.
  4. La quarta candela è detta “degli Angeli”, i primi ad annunciare al mondo la nascita del Messia.

Questa domenica l’animazione dell’accensione della prima candela è stata fatta dai bambini del secondo anno di catechismo.

Oggi hanno preso la veste da chierichetto sei nuovi ragazzi che presteranno il loro servizio nella celebrazione domenicale.

I neo chierichetti prima della vestizione
La benedizione delle vesti
I chierichetti vestiti e pronti al servizio

Anno Pastorale 2017-2018 – Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’Universo – Giornata del Ringraziamento

Massa Lombarda, 26 novembre 2017

“La solennità di Cristo Re dell’universo conclude il cammino dell’anno liturgico, ricordandoci che la vita del creato non avanza “alla cieca”, ma procede verso una meta finale: la definitiva manifestazione di Cristo, Signore della storia. La storia che viviamo ha un senso, un orientamento finale, una logica che la attraversa orientandola verso il suo compimento in Cristo. La logica che deve illuminare i nostri passi quotidiani è quella dell’amore concreto, della carità vissuta, soprattutto verso gli ultimi, i più bisognosi, gli esclusi dalla società, i sofferenti.”

Oggi nella nostra Parrocchia si è celebrata anche la Giornata del Ringraziamento per i raccolti di quest’anno. La celebrazione della Santa Messa è stata allietata dalla presenza di parecchi bambini vestiti da contadinelli, dalla processione offertoriale con i frutti dei lavori dei campi e dalla tradizionale benedizione ai trattori schierati davanti al sagrato della chiesa. Purtroppo per il cattivo tempo non è stato possibile uscire sul sagrato e la benedizione è stata data sulla porta della chiesa. L’animazione dei canti liturgici è stata eseguita da parte di un coretto di bambini che si stanno preparando a questo scopo anche per le celebrazioni future.

Prima della fine della Santa Messa è stata recitata la Preghiera dei lavoratori della terra che qui si riporta:

Signore Gesù,
a Te erano familiari le immagini del lavoro agricolo e della vita rurale e di esse ti sei servito per annunciare il tuo Vangelo ai poveri.
Noi ti preghiamo per i rurali di oggi, particolarmente per quelli di noi che si dedicano al duro lavoro dei campi.
Dacci la forza del tuo Spirito per essere testimoni e collaboratori della Provvidenza creatrice.
Fa’ che siamo sempre fedeli alla tua legge di verità e di amore e che sappiamo coltivare in noi e nelle nostre famiglie la santità della vita cristiana con lo stesso impegno con cui coltiviamo la nostra terra.
Benedici la fatica quotidiana dei lavoratori agricoli e fa’ che il valore e la dignità del lavoro dei campi siano riconosciuti da tutti.
Suscita per noi e in mezzo a noi, uomini e donne che si mettano a servizio del Vangelo, che annunciando incessantemente l’amore del Padre, divino agricoltore, ci aiutino ad essere in Te tralci vivi e fecondi per una comunione senza fine. Amen

Anno Pastorale 2017-2018 – Solennità di Tutti i Santi

Massa Lombarda, 1 novembre 2017

Il brano evangelico di questa liturgia è quello delle Beatitudini. Una in particolare ha ispirato la scelta del brano: “Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia, perché saranno saziati”. Nel linguaggio biblico significa che i santi sono coloro che hanno avuto fame e sete di santità. Non si sono rassegnati alla mediocrità, non si sono accontentati delle mezze misure.

Oggi la nostra comunità ha potuto festeggiare, nella solenne liturgia di Tutti i Santi, le persone che ci hanno preceduto e che guardano Dio a tu per tu.

L’altare era ripieno delle reliquie di alcuni Santi, prima fra tutte quella di San Paolo, nostro protettore.

Il coro San Paolo ha animato la liturgia con canti intonati alla festa.

L’incensazione della reliquia di San Paolo
L’altare con le reliquie dei vari Santi

Il coro San Paolo
La benedizione finale

Anno Pastorale 2017-2018 – XXVIII Domenica Tempo Ordinario – Cresime

Massa Lombarda, 15 ottobre 2017

“In questa domenica, ancora una volta, la Liturgia della Parola ci presenta un Dio che cerca l’uomo, che lo invita alla comunione con lui. Di fronte a questo invito, rimane per ciascuno di noi la libertà di rispondere “sì” oppure di opporre un rifiuto. Ma nonostante questa possibilità, Dio continua fiducioso a imbandire il suo “banchetto nuziale”, a preparare la festa che egli desidera celebrare con ciascuno di noi. Perché la gioia d stare con lui e condividere la sua vita appartenga davvero a tutti.”

Oggi si è celebrato, per 26 ragazzi della nostra Parrocchia, il rito della Confermazione per mano del nostro Vescovo, Monsignor Tommaso Ghirelli. Ha animato la Santa Messa il coro parrocchiale “San Paolo”. La chiesa è stata preparata appendendo alle colonne i sette doni dello Spirito Santo che i ragazzi hanno ricevuto nella Cresima. Alla fine della Santa Messa è stato consegnato un crocefisso con i doni e i simboli della Cresima.

I ventisei ragazzi che hanno ricevuto il sacramento della Confermazione
Il coro San Paolo anima la Santa Messa.
Sul presbiterio erano presenti i ragazzi di I media che quest’altro anno riceveranno il sacramento della Cresima
Il vescovo durante l’omelia

Due dei cresimati
La chiesa addobbata con i cartelli sui sette doni dello Spirito Santo
Il gruppo dei cresimati
La distribuzione del ricordo della Cresima da parte dei catechisti

Anno Pastorale 2017-2018 – XXVI Domenica Tempo Ordinario – Mandato

Massa Lombarda, 1 ottobre 2017

“In questa domenica le letture ci invitano a dare spessore alle scelte e alle azioni che compiamo in quanto credenti. Il Vangelo vuole dirci che quanti si sentono “al sicuro”, compiaciuti dei propri meriti e privilegi, difficilmente accolgono l’invito a convertirsi e a rompere con il peccato, magari perché convinti di non averne reale bisogno.”

Oggi nella celebrazione eucaristica il parroco ha dato il mandato ai catechisti ed educatori per quest’anno pastorale. Durante questa cerimonia hanno letto il loro impegno:

“Signore, davanti a te e alla comunità noi accogliamo l’incarico che ci viene affidato. Fa’ che diventiamo ascoltatori attenti della tua Parola, e rendici capaci di un incontro vero con i ragazzi e con le famiglie. accompagna la nostra fatica, illumina i nostri passi, donaci un cuore ardente di fede, speranza e carità.”

L’omelia del parroco