Programma dal 2 al 19 aprile 2019

Vivere il Mistero. – Luca inscrive la Passione nel disegno di Dio. Più volte infatti sottolinea che il Figlio dell’Uomo doveva salire a Gerusalemme e ivi soffrire l’ostilità di molti. Nell’episodio dell’ultima cena giunge ad affermare che la Passione compie anche le profezie. Luca ci mostra un Gesù in lotta, in agonia. Dentro questo crogiuolo, egli si affida al Padre e il Padre lo conforta. L’evangelista ci offre pure un ritratto di Gesù durante le ore più tragiche della sua vita; egli è l’Innocente , l’Obbediente, il Solidale con i peccatori. Se gli uomini lo condannano, egli perdona. Accanto a questa esemplarità fa da contrasto la debolezza dei discepoli, i quali non comprendono la Passione del Maestro e fuggono rinnegandolo. Possiamo dividere il racconto in sei unità. Con la prima unità (cf Lc 22,14-38), Luca descrive la cena di addio; nelle parole di Gesù questo è un momento atteso, ardentemente voluto e preparato. La seconda unità ci trasporta nel Getsèmani (cf Lc 22,39-53). Qui Gesù entra in agonia; un’agonia così intensa da portarlo a sudare sangue. Egli esce vittorioso e confortato, riconfermando la sua dedizione a Dio e ai fratelli. Segue la cattura. E siamo alla terza unità, il processo davanti ai Giudei (cf Lc 22,54-71). Luca descrive il processo davanti al sommo sacerdote e il rinnegamento di Pietro. Con tocco magistrale, l’evangelista fa poi incrociare lo sguardo misericordioso di Gesù con lo sguardo smarrito di Pietro (cf Lc 22,60-61). Dall’intensità dello sguardo del Maestro erompe il pianto amaro del discepolo. Segue la quarta unità, il processo romano (cf Lc 23-25). Per ben tre volte Pilato dichiara Gesù innocente e manifesta la volontà di liberarlo. Ma, purtroppo, cede all’insistenza sanguinaria di una folla sobillata dalle autorità ebraiche. La quinta unità narra l’andata di Gesù al Calvario per la crocifissione e morte (cf Lc 23,26 49). Al lamento delle donne, Gesù risponde con un monito verso coloro che hanno voluto la sua morte. Sulla croce Gesù si rimette al Padre e affida alla Sua misericordia i suoi uccisori. Un centurione romano riconosce in lui un uomo giusto. La sepoltura chiude apparentemente la vicenda del Nazareno (cf Lc 23,50-56). ln questa sesta unità le donne preparano i profumi e gli aromi per l’imbalsamazione. Già risplendono le luci del sabato (cf Lc 23,54) quando Giuseppe di Arimatea depone iI corpo di Gesù nel sepolcro, ma più delle luci della festa comincia a sorgere la luce radiosa della stella del mattino: Cristo risorto (cf Ap 22,16).

Lo seguiva una grande moltitudine di popolo e di donne, che si battevano il petto e facevano lamenti su di lui. Ma Gesù, voltandosi verso di loro, disse: «Figlie di Gerusalemme, non piangete su di me, ma piangete su voi stesse e sui vostri figli. Ecco, verranno giorni nei quali si dirà: “Beate le sterili, i grembi che non hanno generato e i seni che non hanno allattato”. Allora cominceranno a dire ai monti: “Cadete su di noi!”, e alle colline: “Copriteci!”. Perché, se si tratta così il legno verde, che avverrà del legno secco?». Insieme con lui venivano condotti a morte anche altri due, che erano malfattori. Quando giunsero sul luogo chiamato Cranio, vi crocifissero lui e i malfattori, uno a destra e l’altro a sinistra. Gesù diceva: «Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno». Poi dividendo le sue vesti, le tirarono a sorte. Il popolo stava a vedere; i capi invece lo deridevano dicendo: «Ha salvato altri! Salvi se stesso, se è lui il Cristo di Dio, l’eletto». Anche i soldati lo deridevano, gli si accostavano per porgergli dell’aceto e dicevano: «Se tu sei il re dei Giudei, salva te stesso». Sopra di lui c’era anche una scritta: «Costui è il re dei Giudei». Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e noi!». L’altro invece lo rimproverava dicendo: «Non hai alcun timore di Dio, tu che sei condannato alla stessa pena? Noi, giustamente, perché riceviamo quello che abbiamo meritato per le nostre azioni; egli invece non ha fatto nulla di male». E disse: «Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno». Gli rispose: «In verità io ti dico: oggi con me sarai nel paradiso». Era già verso mezzogiorno e si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio, perché il sole si era eclissato. Il velo del tempio si squarciò a metà. Gesù, gridando a gran voce, disse: «Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito». Detto questo, spirò.

(Qui si genuflette e si fa una breve pausa)

Visto ciò che era accaduto, il centurione dava gloria a Dio dicendo: «Veramente quest’uomo era giusto». Così pure tutta la folla che era venuta a vedere questo spettacolo, ripensando a quanto era accaduto, se ne tornava battendosi il petto. Tutti i suoi conoscenti, e le donne che lo avevano seguito fin dalla Galilea, stavano da lontano a guardare tutto questo. Parola del Signore

Parrocchia della Conversione

di S. Paolo Apostolo

48024 Massa Lombarda – RA

Via Roli, 2

Tel. e fax 0545 81339

E-mail parrocchiaconversione@virgilio.it

Sito Internet parrocchiesanpaoloesangiacomo.it

Letture: Isaia 50,4-7 / dal Salmo 21 / Filippesi 2,6-11

Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?

Dal Vangelo secondo Luca (23,1-40) [forma breve]

In quel tempo, tutta l’assemblea si alzò; condussero Gesù da Pilato e cominciarono ad accusarlo: «Abbiamo trovato costui che metteva in agitazione il nostro popolo, impediva di pagare tributi a Cesare e affermava di essere Cristo re». Pilato allora lo interrogò: «Sei tu il re dei Giudei?». Ed egli rispose: «Tu lo dici». Pilato disse ai capi dei sacerdoti e alla folla: «Non trovo in quest’uomo alcun motivo di condanna». Ma essi insistevano dicendo: «Costui solleva il popolo, insegnando per tutta la Giudea, dopo aver cominciato dalla Galilea, fino a qui». Udito ciò, Pilato domandò se quell’uomo era Galileo e, saputo che stava sotto l’autorità di Erode, lo rinviò a Erode, che in quei giorni si trovava anch’egli a Gerusalemme.

Vedendo Gesù, Erode si rallegrò molto. Da molto tempo infatti desiderava vederlo, per averne sentito parlare, e sperava di vedere qualche miracolo fatto da lui. Lo interrogò, facendogli molte domande, ma egli non gli rispose nulla. Erano presenti anche i capi dei sacerdoti e gli scribi, e insistevano nell’accusarlo. Allora anche Erode, con i suoi soldati, lo insultò, si fece beffe di lui, gli mise addosso una splendida veste e lo rimandò a Pilato. In quel giorno Erode e Pilato diventarono amici tra loro; prima infatti tra loro vi era stata inimicizia. Pilato, riuniti i capi dei sacerdoti, le autorità e il popolo, disse loro: «Mi avete portato quest’uomo come agitatore del popolo. Ecco, io l’ho esaminato davanti a voi, ma non ho trovato in quest’uomo nessuna delle colpe di cui lo accusate; e neanche Erode: infatti ce l’ha rimandato. Ecco, egli non ha fatto nulla che meriti la morte. Perciò, dopo averlo punito, lo rimetterò in libertà». Ma essi si misero a gridare tutti insieme: «Togli di mezzo costui! Rimettici in libertà Barabba!». Questi era stato messo in prigione per una rivolta, scoppiata in città, e per omicidio. Pilato parlò loro di nuovo, perché voleva rimettere in libertà Gesù. Ma essi urlavano: «Crocifiggilo! Crocifiggilo!». Ed egli, per la terza volta, disse loro: «Ma che male ha fatto costui? Non ho trovato in lui nulla che meriti la morte. Dunque, lo punirò e lo rimetterò in libertà». Essi però insistevano a gran voce, chiedendo che venisse crocifisso, e le loro grida crescevano. Pilato allora decise che la loro richiesta venisse eseguita. Rimise in libertà colui che era stato messo in prigione per rivolta e omicidio, e che essi richiedevano, e consegnò Gesù al loro volere. Mentre lo conducevano via, fermarono un certo Simone di Cirene, che tornava dai campi, e gli misero addosso la croce, da portare dietro a Gesù.

VITA ECCLESIALE

Sabato 13
Domenica 14 8.00

18.30

+ Sr. Emanuela e consorelle def.

+ Galvani Ezio e deff. fam. Tirello

Lunedì 15
Martedì 16 8.00 + Margotti Teresa

+ Ghiselli Ilde

Mercoledì 17 18.30 + Giuseppe e deff. fam. Guerra e per una persona vivente della famiglia
Giovedì 18
Venerdì 19
Sabato 20
Domenica 21 8.00

10.30

18.30

Per i vivi e i defunti delle famiglie Dovadola-Ruffini

+ Marconi Antonio

Per i vivi e i defunti della famiglia Dovadola Ivano

+ Verduschi Lorenzo

Le Confessioni della Settimana Santa:

Lunedì 15 : Ore 10.30-12.00 20.45-22.30

Martedì 16 : Ore 10.30-12.00 20.45-22.30

Mercoledì 17 : Ore 10.30-12.00 20.45-22.30

Giovedì 18 : Ore16.00-19.00 22.00-23.00

Venerdì 19 : Ore 9.30-12.00 16.30-19.00

Sabato 20 : Ore 9.30-12.00 15.00-19.00

Domenica 21 : Ore 8.00-9.00 10.30-11.30 18.00-19.30 

 

Orario SS. Messe Feriale : Martedì e Venerdì ore 8.00

Lunedì, Mercoledì, Giovedì e Sabato ore 18.30

Festivo : ore 8.00 – 9.30 (ex ospedale) – 10.30 – 18.30

S. Rosario Feriale e Festivo ore 17.55 [ore 17.25 con Via Crucis]

Ogni mercoledì ore 15.00 (nella chiesa di S. Salvatore)

Lodi : Feriale: Martedì e Venerdì ore 8.30 – Restanti giorni : ore 8.00

Vespri : Feriale :Lunedì, Mercoledì, Giovedì dopo la S. Messa delle ore 18.30

Visita alle famiglie con benedizione

(dalle ore 15.00)

Lunedì 15 : P.za Matteotti, P.za Marconi,

P.za Mazzini, via dei Lombardi

Martedì 16 : Corso Vittorio Veneto (dispari)

Mercoledì 17 : Corso Vittorio Veneto (pari)

Alla scuola di Gesù :
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
Gv 12,1-11 Gv 12,21-33. 36-38 Mt 26,14-25 Gv 13,1-15 Gv 18,1-19,42 Lc 24,1-12

Il Catechismo in parrocchia riprende sabato 20 aprile

LA VITA DELLA COMUNITA’

Anno : C

Aprile 2019

Domenica 14

Le Palme

Ss. Messe ad orario festivo

Giornata mondiale della Gioventù

Giornata parrocchiale per l’Opera Santa Teresa

Ore 10.15 (oratorio) : Benedizione delle Palme e

processione fino alla chiesa di S. Paolo

Ore 10.30 (S. Paolo) : S. Messa

Ore 18.00 (S. Paolo) : Via Crucis

Lunedì 15 Ore 20.45 (canonica) : Caritas parrocchiale
Mercoledì 17 Ore 20.45 (canonica) : Prove del “Coro S. Paolo”
Giovedì 18

Santo

Ore 20.30 (S. Paolo) : S. Messa Solenne “In Coena Domini”

a seguire : Adorazione fino alle ore 23.00

Venerdì 19

Santo

Astinenza e Digiuno

Ore 15.00 (S. Paolo) : Via Crucis con particolare invito a bambini, ragazzi e giovani

Ore 20.30 (S. Paolo) : Celebrazione della “Passione del

Signore”

Sabato 20

Santo

Ore 8.30–12 e 15–19 (S. Paolo):Benedizione delle uova

Ore 21.30 (S. Paolo) : Veglia Pasquale

Domenica 21

Pasqua di Risurrezione

Ss. Messe ad orario festivo

Ore 10.30 (S. Paolo) : S. Messa Solenne

Sono aperte le iscrizioni per il pellegrinaggio del 1° maggio a Pistoia.

(vedi volantino a parte)

Parrocchia Conversione di San Paolo Apostolo : Settimana dal 3 al 10 marzo 2019

Domenica      03                    VIII del T. Ordinario

Ss. Messe  ad orario festivo

Ore 11.30 (canonica) : Incontro genitori dei ragazzi del  anno di catechismo

Ore 11.30 (canonica) : Incontro con il parroco per i genitori dei ragazzi del  anno di catechismo

Mercoledì        06                   Le Ceneri

ASTINENZA  e  DIGIUNO

Ore 20.30  (S. Paolo) : S. Messa delle Ceneri       (Unica S. Messa)

Giovedì            07                  

Ore 9.30 – 17.00 (Montericco) : Ritiro diocesano di quaresima organizzato da AdP.

Ore 20.30 (S. Paolo) : Adorazione Eucaristica

Ore 20.45 (canonica) : incontro per fidanzati  in preparazione al matrimonio

Venerdì           08                  

ASTINENZA

Non c’è la S. Messa alle 8.00)

Ore 18.00 (S. Paolo) : Via Crucis

Ore 20.30 (S. Paolo) : 1a  Stazione Quaresimale

Domenica      10                    I di Quaresima

Ss. Messe  ad orario festivo

Ore 10.00 (canonica) : Liturgia separata  dei ragazzi al anno di catechismo e consegna del Vangelo.

Ore 9.30 (canonica) : Incontro genitori dei ragazzi del  anno di catechismo

Ore 17.30 (S. Paolo) : Via Crucis

Visita alle famiglie con Benedizione pasquale

Lunedì        04  : Via Gramsci

Martedì      05  : Via Turati, via della Libertà, via Pertini

Mercoledì  06  : Via Imola, via D’Acquisto

Giovedì       07  : Via Castelletto  (pari)

Venerdì       08  : Via Castelletto  (dispari), via del Melograno,

via delle Campanelle, via della Ginestra, via della Lavanda

                                

Parrocchia Conversione di San Paolo Apostolo : Settimana dal 17 al 24 febbraio 2019

Domenica      17                    VI del T. Ordinario

Ss. Messe  ad orario festivo

Lunedì            18                   

Ore 20.45 (canonica) : Caritas parrocchiale

Mercoledì        20                  

Ore 20.45 (canonica) : Prove del “Coro S. Paolo”

Giovedì            21                  

Ore 21.00 (S. Paolo) : Adorazione Eucaristica di vicariato per le vocazioni

Venerdì           22                   Cattedra di San Pietro

Ss. Messe  ad orario feriale

Sabato              23                  

Ore 16.00 (Padre Marella) : Festa di carnevale con polenta preparata dal Gruppo Alpini di Massa Lombarda

Domenica      24                    VII del T. Ordinario

Ss. Messe  ad orario festivo

Avvisi

E’ possibile rinnovare l’abbonamento per il 2019 al periodico parrocchiale “Il Ns. S. Paolo”,  importante strumento di comunicazione comunitario.

Visita alle famiglie con Benedizione pasquale

Lunedì        18  : Via Baldini (pari), viale Quadri

Martedì      19  : Via Baldini (dispari)

Mercoledì  20  : Via Dini e Salvalai (dispari)

Giovedì       21  : Via Dini e Salvalai (pari fino al n.36/E)

Venerdì       22  : Via Dini e Salvalai (pari dal n. 36/G alla fine)

Parrocchia Conversione di San Paolo Apostolo : Settimana dal 24 febbraio al 3 marzo 2019

Domenica      24                    VII del T. Ordinario

Ss. Messe  ad orario festivo

Mercoledì        27                  

Ore 20.45 (canonica) : Prove del “Coro S. Paolo”

Ore 21.00 (canonica) : Incontro fidanzati in preparazione al matrimonio

Giovedì            28                  

Ore 20.30 (S. Paolo) : Adorazione Eucaristica

Venerdì           01                  

Primo venerdì del mese –Comunione ai malati

Ore 8.45 – 12.00 (S. Paolo) : Adorazione Eucaristica

Sabato              02                  

Ore 15.30 (oratorio) : Festa di carnevale per tutti i bambini dai 5 anni  (vedi programma).

Ore 18.00 (oratorio) : S. Messa      (NO in S. Paolo)

Domenica      03                    VIII del T. Ordinario

Ss. Messe  ad orario festivo

Ore 11.30 (canonica) : Incontro genitori dei ragazzi del   anno di catechismo

Ore 11.30 (canonica) : Incontro con il parroco per i genitori dei ragazzi del   anno di catechismo

La Festa di Carnevale all’oratorio Programma di Sabato 2 marzo 2019

       Ore  15.30     :  Ritrovo e iscrizioni

       Ore  15.45     :  Inizio Giochi

       Ore  17.30     :  Merenda per tutti

       Ore  18.00     :  S. Messa  festiva      (NON C’E’ in S. Paolo)

       Ore  19.30     :  Sfilata in costume  (a tema libero)

       Ore  20.00     :  Cena insieme (per chi lo desidera e si prenota)

Visita alle famiglie con Benedizione pasquale

 Lunedì       25  : Via Marchetti

Martedì      26  : Viale del Risorgimento

Mercoledì  27  : Via XXV Aprile

Giovedì       28  : Vicolo Caponnetto, Viale della Costituzione  (pari)

Venerdì       01  : Viale della Costituzione  (dispari)

Parrocchia Conversione di San Paolo Apostolo : Settimana dal 10 al 17 febbraio 2019

Domenica      10                    V del T. Ordinario
Ss. Messe  ad orario festivo
Ore 12.30 (C.Q. Fruges) : “A pranzo per l’Oppio” Iniziativa a sostegno della chiesa dell’Oppio .

Lunedì            11                    B. V. di Lourdes
Ore 18.00 (C.E.M.I.) : Santa Messa   preceduta dal S. Rosario    (NO in S. Paolo)
Ore 20.45 (canonica) : Incontro catechisti
 
Martedì           12
Ore 20.45 (canonica) : Consiglio parrocchiale A.C.
 
Mercoledì        13
Ore 20.45 (canonica) : Prove del “Coro S. Paolo”
 
Giovedì            14                   Ss. Cirillo e Metodio
Ore 19.00 (Imola) : 2° incontro fidanzati in preparazione al matrimonio
Ore 20.30 (S. Paolo) : Adorazione Eucaristica

Venerdì           15
Ore 20.45 (Montericco) : Incontro con mons. Bassetti aperto a tutta la comunità diocesana in preparazione all’assemblea diocesana del 24 p.v.

Domenica      17                    VI del T. Ordinario
Ss. Messe  ad orario festivo

Avvisi
L’unica  S. Messa di Lunedì 11 febbraio delle ore 18.00 viene celebrata nella cappella presso la Comunità Educativa Maria Immacolata in occasione della memoria della Beata vergine di Lourdes preceduta dalla recita del Rosario.

 
 
Visita alle famiglie con Benedizione pasquale
 
Lunedì        11  : Viale Alighieri  (fino a via Mentana)
Martedì      12  : Viale Alighieri  (da via Mentana alla fine)
Mercoledì  13  : Viale Carducci
Giovedì       14  : Piazza Pascoli, via della Resistenza
Venerdì       15  : Via Vicini

Parrocchia Conversione di San Paolo Apostolo : Settimana dal 3 al 10 febbraio 2019

Domenica      03                    IV del T. Ordinario
Giornata per la vita
Giornata parrocchiale per la pace a cura di A.C.R.
Ss. Messe  ad orario festivo
Ore 10.30 (S. Paolo) : S. Messa animata da A.C.R.

Lunedì            04
Ore 20.45 (canonica) : Consiglio Pastorale Parrocchiale”

Mercoledì        06
Ore 20.45 (canonica) : Prove del “Coro S. Paolo”
 
Giovedì          07
Ore 20.30 (S. Paolo) : Adorazione Eucaristica

Sabato            09
Ore 20.45 (S. Paolo)“Adesso ho una vita migliore” Testimonianza di Alessandra Santandrea
 
Domenica      10                    V del T. Ordinario
Ss. Messe  ad orario festivo
Ore 12.30 (C.Q. Fruges) : “A pranzo per l’Oppio” Iniziativa a sostegno della chiesa dell’Oppio .

Avvisi
1 E’ possibile rinnovare l’abbonamento per il 2019 al periodico parrocchiale
“Il Ns. S. Paolo”,  importante strumento di comunicazione comunitaria
 
 
Visita alle famiglie con Benedizione pasquale
 
Lunedì        04  : Via don  Minzoni
Martedì      05  : Via Casadei, via Zardi, via Pasolini, via Magnani, via Berlinguer
Mercoledì  06  : Via dell’Unione Europea, via Sangiorgi, via don Orfeo Giacomelli, via Rossa
Giovedì       07  : Via Baravelli
Venerdì       08  : Via Amendola

Medjugorje, 2 Febbraio 2019

” Cari figli l’amore

e la bontà del Padre Celeste danno delle rivelazioni

che fanno sì che la fede cresca, venga spiegata,

porti pace, sicurezza e speranza.

Così anch’io, figli miei, per l’amore misericordioso del Padre Celeste,

vi mostro sempre di nuovo la via a mio Figlio, all’eterna salvezza;

purtroppo, però, molti miei figli non vogliono ascoltarmi.

Molti miei figli esitano.

Ma io, io, nel tempo ed oltre il tempo,

ho sempre magnificato il Signore

per tutto quello che ha fatto in me e per mezzo di me.

Mio Figlio si dà a voi, spezza il pane con voi,

vi dice parole di vita eterna perché le portiate a tutti.

E voi, figli miei, apostoli del mio amore,

di cosa avete paura, se mio Figlio è con voi?

Mostrategli le vostre anime,

affinché egli possa essere in esse

e possa rendervi strumenti di fede, strumenti d’amore.

Figli miei, vivete il Vangelo,

vivete l’amore misericordioso verso il prossimo;

ma soprattutto vivete l’amore verso il Padre Celeste.

Figli miei, non siete uniti per caso.

Il Padre Celeste non unisce nessuno per caso.

Mio Figlio parla alle vostre anime, io vi parlo al cuore.

Come Madre vi dico: incamminatevi con me!

Amatevi gli uni gli altri, testimoniate!

Non dovete temere di difendere col vostro esempio la verità,

la Parola di Dio, che è eterna e non cambia mai.

Figli miei, chi opera nella luce dell’amore misericordioso e della verità,

è sempre aiutato dal Cielo e non è solo.

Apostoli del mio amore,

vi riconoscano sempre fra tutti gli altri per il vostro nascondimento,

l’amore e la serenità.

Io sono con voi.

Vi ringrazio. “