Medjugorje, 25 Gennaio 2020

” Cari figli!

Oggi vi invito a pregare ancora di più

finché nel vostro cuore sentiate la santità del perdono.

Nelle famiglie ci deve essere la santità

perché figlioli, non c’è futuro per il mondo

senza amore e santità,

perché nella santità e nella gioia

voi vi donate a Dio Creatore

il quale vi ama con amore immenso.

Per questo mi manda a voi.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata. ”

Festa di S.Paolo: invito alla conversione

di don Alberto Baraccani

Ritorna ogni anno la festa di S. Paolo, che per i massesi coincide con la festa patronale.
Ciò significa che noi di Massa Lombarda intendiamo mettere sotto la protezione dell’Apostolo Paolo la comunità cristiana, con le sue istituzioni religiose, politiche, culturali e ogni attività.
Questa festa ha un connotato particolare: la conversione dell’Apostolo.
E’ significativo che la città di Massa Lombarda abbia voluto onorarlo dal punto di vista della sua conversione: da nemico di Gesù e dei cristiani a innamorato di Lui, diventando suo apostolo e il più grande missionario della storia.
Mettersi sotto la protezione di S. Paolo vuol dire chiedere, anche per me, oggi, una forma di conversione… Tutti, chi più chi meno, abbiamo bisogno di cadere da cavallo…fermarci … umiliarci davanti a Colui che ci interpella, e fare un po’ di silenzio interiore.
Come all’Apostolo, anche a noi il Signore chiede di andare dai fratelli per annunciare le grandi cose che ha fatto e farà per noi.
La nostra conversione ci porti verso i fratelli più bisognosi. La carità deve essere il distintivo di una comunità che cammina, che crede. L’ Apostolo Paolo ci prenda per mano e ci guidi. Tutta la nostra città sia portatrice di generosità e di tanto amore.

Medjugorje, 2 Gennaio 2020

” Cari figli

so di essere presente nelle vostre vite e nei vostri cuori.

Sento il vostro amore,

odo le vostre preghiere e le rivolgo a mio Figlio.

Però, figli miei,

io voglio essere, mediante un amore materno,

nella vita di tutti i miei figli.

Voglio radunare attorno a me tutti i miei figli,

sotto il mio manto materno.

Perciò invito voi e vi chiamo apostoli del mio amore, perché mi aiutiate.

Figli miei,

mio Figlio ha pronunciato le parole: “Padre nostro”,

Padre nostro che sei ovunque e nei nostri cuori,

perché vuole insegnarvi a pregare con le parole e i sentimenti.

Vuole che siate sempre migliori,

che viviate l’amore misericordioso

che è preghiera e sacrificio illimitato per gli altri.

Figli miei,

date a mio Figlio l’amore per il prossimo;

date al vostro prossimo parole di consolazione,

di compassione e atti di giustizia.

Tutto ciò che donate agli altri, apostoli del mio amore,

mio Figlio lo accoglie come un dono.

E io sono con voi

perché mio Figlio vuole che il mio amore, come un raggio di luce,

rianimi le vostre anime,

che vi aiuti nella ricerca della pace e della felicità eterna.

Perciò, figli miei,

amatevi gli uni gli altri,

siate uniti mediante mio Figlio,

siate figli di Dio che tutti insieme con cuore colmo, aperto e puro,

dicono il Padre nostro e non abbiate paura!

Vi ringrazio. “

Medjugorje, 25 Dicembre 2019

Cari figli!

Vi porto mio Figlio Gesù

perché vi benedica e vi riveli il Suo amore che viene dai cieli.

Il vostro cuore brama la pace

che diminuisce sempre più sulla terra.

Per questo gli uomini sono lontani da Dio,

le anime sono ammalate

e vanno verso la morte spirituale.

Sono con voi, figlioli,

per guidarvi su questo cammino di salvezza

al quale Dio vi chiama.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

.

Messaggio annuale a Jackov, 25 Dicembre 2019


” Cari figli,

oggi in questo giorno di grazia,

in modo particolare vi invito ad aprire i vostri cuori

e pregate Gesù affinché fortifichi la vostra fede.

Figli, attraverso la preghiera col cuore,

la fede e le opere comprenderete che cosa significhi

vivere una sincera vita cristiana.

Spesse volte, figli, le vostre vite ed i vostri cuori

sono presi da tenebra, dolore e croci.

Non vacillate nella fede

e non domandatevi il perché

pensando che siete soli e abbandonati

ma aprite i vostri cuori,

pregate e credete fermamente

e allora il vostro cuore sentirà la vicinanza di Dio,

e che Dio non vi abbandona mai

e che è al vostro fianco in ogni momento.

Attraverso la preghiera e la fede,

Dio risponderà ad ogni vostro perché

e trasformerà ogni vostro dolore,

tenebra e croce in luce.

Vi ringrazio. ”